Per cucinare correttamente le nostre lumache dopo averle lavate occorre una giusta bollitura che va da 40 minuti per le lumache più piccole tipo Rigatella ai 55 minuti per lumache più grandi tipo Helix Aspersa. Consigliamo di aggiungere durante la lessatura sia il sale e tutte le verdure per insaporire ulteriormente le carni (carote, sedano, menta, mentuccia, cipolla e comunque a gradimento). Terminata la bollitura le chiocciole possono essere cucinate secondo la ricetta scelta.

CROSTINI DI LUMACHE

Ingredienti:
PANE BISCOTTATO O RAFFERMO, O TOSTATO PASSANDOLO NEL FORNO: 18 fette
LUMACHE PULITE, LESSATE, SGUSCIATE: 18 
AGLIO: 2 spicchi
FOGLIOLINE DI ROSMARINO: 1 cucchiaio
FOGLIOLINE DI TIMO: 1 cucchiaio
TUORLI D’UOVA FRESCHI E SODI: 3
OLIVE GROSSE: 18
BRODO (anche di dado): ½ litro
OLIO DI OLIVA: ½ bicchiere
BURRO: 50 grammi
SALE E PEPE: al gusto

In un frullatore mettere i tuorli sodi, il burro, l’olio, le  lumache, il rosmarino ed il timo, aggiungere l’aglio e fate frullare per circa 2 minuti. 
Sul fuoco mettere il brodo di carne o di dado ed appena caldo versate quanto avete nel frullatore. Mescolate bene e lasciate bollire pian pianino per 5 minuti. 
Intanto preparate sei piattini, metteteci le fette di pane tostato (3 per piatto) e su di esse versate il contenuto che avrete preparato. 
Vi sembrerà liquido, forse troppo, ma non preoccupatevi, il pane tostato assorbirà tutto. In tavola mandate i crostini facendo attenzione che siano già tiepidi, ma non freddi. Prima di portarli in tavola, aggiungete le olive che dovranno essere infilzate su uno stecchino e quindi sulle fette di pane. 
I piattini possono -volendo- essere guarniti con rametti di prezzemolo e fettine di limone.

Lumache in cucina.

Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Twitter